42 - Fagiano dorato - Oasi degli Animali

Vai ai contenuti

Menu principale:

42 - Fagiano dorato

Livello 1 uccelli
 

 
Fagiano dorato





DESCRIZIONE:  Il maschio adulto misura 90–105 cm di lunghezza (di cui coda 60-70 cm.), mentre la femmina è leggermente più piccola misurando 60-80 cm. (di cui coda 35 cm.). Il maschio adulto può pesare poco meno di un chilogrammo. Gli esemplari maschi hanno un ciuffo di piume colorate giallo-oro sul capo; il collare presenta strisce alternate di piume giallo-arancio e nero, dal mento alla gola è tra il giallo ed il marrone, sul dorso è verde metallico, mentre dalla schiena al sopracoda è giallo; il resto del corpo è rosso, la lunga coda è un misto di marroncino e nero. L’iride degli occhi è gialla. La femmina è molto meno appariscente, con un piumaggio rosso-ruggine che nelle parti inferiori diventa grigio, giallo e ruggine. L’iride degli occhi è bruna. Malgrado l'aspetto appariscente del maschio, questi uccelli sono molto difficili da osservare nel loro habitat naturale, costituito da fitte e buie foreste con un folto sottobosco. Di conseguenza, si sa poco del loro comportamento in natura. Sebbene siano in grado di volare, preferiscono correre: ma se vengono scoperti possono improvvisamente spiccare il volo. Di notte si riposano sugli alberi.

DISTRIBUZIONE:  È originario della Cina occidentale e della Mongolia dove frequenta le foreste fitte e con folto sottobosco. È una specie diffusissima in cattività.

ALIMENTAZIONE:  Si nutrono sul terreno di semi, foglie, insetti e invertebrati.

RIPRODUZIONE: Il maschio emette un caratteristico richiamo durante la stagione degli amori compresa tra aprile e giugno. Le femmine depongono dalle otto alle dodici uova, che covano per circa ventiquattro giorni. I piccoli svolazzano già dopo quattordici giorni e dopo un mese diventano indipendenti. E’ maturo sessualmente al primo anno, ma completa il piumaggio al secondo anno di vita.

CURIOSITA’: Schivo in natura, docilissimo in cattività dove può arrivare a mangiare dalla mano dell’allevatore; animale piuttosto ciarliero, specie nel periodo degli amori. Viene allevato a scopo ornamentale.

CONSERVAZIONE:   E’ considerato a basso rischio dalla Lista Rossa delle Specie Minacciate della IUCN.
                       




Torna ai contenuti | Torna al menu