14 - Lince Rossa - Oasi degli Animali

Vai ai contenuti

Menu principale:

14 - Lince Rossa

Livello 2 mammiferi
 


Lince Rossa




 
 
DESCRIZIONE:  La lince rossa, somigliante alla lince canadese, è un mammifero appartenente alla famiglia dei felini. Deve il suo nome al colore del mantello che va dal marrone chiaro al rossastro con macchie e striature nere, la parte inferiore del corpo è bianca, la coda termina con un ciuffo di peli bianchi molto evidenti. Esistono anche rari casi di linci rosse albine o tutte nere. Il corpo è massiccio, le orecchie hanno ciuffi di pelo alle estremità, la coda è corta (da 10 a 20 cm.), il peso varia da 7 a 16 kg, la lunghezza va da 60 a 100 cm, l’altezza alla spalla è compresa tra 50/ 60 cm. E’ un animale notturno che esce dopo il tramonto per andare a  caccia dove si serve di vista e udito acutissimi. Tende a sfuggire l’uomo e, se da questo non è disturbata, è attiva anche durante il giorno. E’ anche un’abile nuotatrice e spesso si avventura in acqua per pescare o durante l’estate per rinfrescarsi.
Si tratta di un animale solitario e lo si trova in compagnia della femmina solo durante il periodo degli accoppiamenti, altrimenti evita accuratamente di sconfinare nel territorio di un altro maschio. Per questo tende a delimitare la sua area con l’urina o con le secrezioni delle ghiandole anali, oppure deponendo le feci al confine del suo territorio. La lince rossa si sposta molto. La madre però non si allontana mai per più di un paio di chilometri dalla tana quando alleva la prole. Il territorio dei maschi può coprire 110 km², mentre quello delle femmine non supera i 10 km². Sono riconosciute, attualmente, dodici sottospecie di lince rossa. La longevità si attesta sui 12/15 anni allo stato selvatico e ad oltre 30 in cattività.

 
 
DISTRIBUZIONE:   La lince rossa vive nella maggior parte degli Stati Uniti, nonché nel Messico settentrionale e centrale, dove abbonda sull'altopiano centrale e lungo la cordigliera vulcanica. In Florida e in Louisiana si trova nelle foreste di magnolie e nelle giungle. Può adattarsi anche ad elevate altitudini raggiungendo anche i 3000 metri sul livello del mare. Il suo limite meridionale coincide con quello delle foreste tropicali. A nord la lince rossa arriva fino al Lago Superiore. In Canada vive nelle province del Quebec, del New Brunswick e della Nuova Scozia. Grazie al suo modo di vivere, particolarmente discreto, la lince rossa è riuscita a sopravvivere in posti dove tutti gli altri grandi carnivori (eccetto il puma) sono scomparsi. Principalmente notturna, essa non è legata ad alcun particolare biotopo: s'incontra infatti nei più disparati ambienti naturali anche se predilige i terreni rocciosi dove è più semplice per lei trovare prede e catturarle con la tecnica che le è più consona, ovvero, quella dell’agguato.

ALIMENTAZIONE:     È superfluo dire che per un animale come la lince rossa, la cui distribuzione geografica è tanto vasta, il regime alimentare e le prede cambiano da una regione all'altra e secondo le stagioni. Si nutre principalmente di piccoli mammiferi (roditori 45%, lepri 45%, cervidi 4%, piccoli animali 2%, selvaggina da penna 1%, serpenti e lucertole 1%). Si avvicina in silenzio e poi, con un balzo, le attacca di sorpresa non lasciando loro scampo.  
 
RIPRODUZIONE:   Il periodo riproduttivo inizia nel mese di gennaio. La femmina partorisce da febbraio a giugno in tane ricavate in taverne o sotto blocchi di rocce. A volte si verificano figliate tardive, in agosto.  La gestazione dura circa due mesi e partorisce al massimo tre cuccioli del peso di circa 300 grammi. Nascono completamente ciechi, ma aprono gli occhi tra il 6º ed il 9º giorno. I figli lasciano la tana intorno ai tre mesi e seguono la madre negli spostamenti per la caccia fino a circa 8 mesi di età. La femmina tende a conservare sempre la stessa tana dove ritorna ogni anno per partorire.
 
CURIOSITA’:  La lince rossa miagola e fa le fusa come un gatto domestico, ma la sua voce è più alta e più sonora. Se si eccettua l'uomo ha pochi nemici naturali. Tuttavia, a volte, è attaccata dal puma. Alle volte questi due predatori possono entrare in competizione e si possono anche verificare degli scontri nei quali persino un grande predatore come il puma può uscire con ferite gravi che potrebbero compromettere permanentemente le sue capacità.
                                                 
CONSERVAZIONE:   La specie non è al momento minacciata di estinzione, al contrario della lince iberica (Lynx pardinus) che è una delle specie di felini più in pericolo ed è inclusa nell’appendice I del CITES.



Torna ai contenuti | Torna al menu