04 - Pitone Reale - Oasi degli Animali

Vai ai contenuti

Menu principale:

04 - Pitone Reale

Livello 5 rettili
 


pitone reale





 
 
 
 
DESCRIZIONE: È il più piccolo dei pitoni africani: appena nato misura dai 25 ai 40 cm, mentre gli adulti possono raggiungere una dimensione che va dai 90 ai 130 cm, con rari esemplari che raggiungono anche i 150 cm con un peso massimo di circa 1,5 kg. I maschi sono solitamente più piccoli delle femmine che presentano anche un diametro maggiore. Il corpo è corto, tozzo, con la testa ben delimitata ha una peculiare forma detta a cuore che lo contraddistingue rispetto agli altri boidi. Il dorso del pitone reale è di colore bruno con macchie di varia forma color nocciola dorato, il ventre è di colore nocciola o giallo, la coda è corta e robusta. È un ofide molto longevo che vive in condizioni ottimali, in cattività, anche 20/30 anni.

DISTRIBUZIONE: Il pitone reale è il tipico abitante delle foreste umide tropicali dell’Africa centro occidentale, vive anche in aree rocciose e nelle savane coprendo quindi un vasto areale che va dal Senegal all’Angola fino al Nilo e all’Altopiano dei Laghi, zone quindi che variano molto sia per umidità che per temperatura.

ALIMENTAZIONE: Si nutre di piccoli roditori e mammiferi, di dimensioni proporzionate alla sua taglia, che uccide per costrizione, talvolta anche di piccoli volatili essendo un animale semiarboricolo (anche se passa la maggior parte della vita nascosto in tane scavate nel terreno da altri animali e successivamente abbandonate). Non è difficile incontrarlo comunque, specialmente di notte, periodo prediletto per la caccia.

RIPRODUZIONE: Raggiunge la maturità per l'accoppiamento intorno a 1 anno e mezzo per i maschi e 2 anni e mezzo per le femmine, è oviparo, la femmina depone in media da 1 a 13 uova covandole per 50/60 giorni fino alla schiusa.

CURIOSITA’: È detto anche pitone palla per la caratteristica forma che assume se disturbato o intimorito: infatti nasconde, completamente raggomitolato, la testa tra le spire. Non è mai consigliabile tentare di sciogliere con la forza l’animale che si  trovi in questo atteggiamento perché si rischierebbero inutili traumi.

CONSERVAZIONE:  Il pitone reale è inserito all’interno della Convenzione di Washington e nell’allegato B del Regolamento CE n. 338/97 del 09 dicembre 1996 che regolano il commercio internazionale di specie di flora e fauna in estinzione.
Il pitone reale può essere detenuto e venduto solo con la documentazione adeguata e nel caso di provenienza da paesi extra UE deve avere:
 
-       Il CITES
-       Lo scontrino o la ricevuta fiscale rilasciata dal venditore che deve essere conservato insieme al CITES.
Se, invece, il pitone reale proviene da un paese della UE deve possedere:
-       Scontrino fiscale nel caso di acquisto presso un negozio
-       Una dichiarazione (con data) di cessione/affidamento con i dati dell’allevatore amatoriale e del terrariofilo          affidatario e le firme in calce di entrambi.
 
 
 
Il rischio di estinzione è comunque minimo.






Torna ai contenuti | Torna al menu